coprire

Sottofondi e massetti a secco


A volte non ce ne rendiamo conto, ma sotto i nostri piedi, sotto il pavimento c'è il sistema "linfatico" della nostra casa. La maggior parte degli impianti di un'abitazione è posizionata sotto il pavimento. Nascosti al nostro sguardo passano le tubazioni per l'impianto idraulico, elettrico e per il riscaldamento che sia tradizionale o radiante. Se tutto questo viene trattato con un massetto e sottofondo tradizionale / cementizio si avranno tempi e di asciugatura e maturazione dei materiali molto lunghi (mediamente 1 cm alla settimana) ; se il tutto fosse finito con massetti e sottofondi a secco i tempi sarebbero molto brevi e il "cantiere" molto più pulito.
Questa operazione nelle costruzioni a secco viene effettuata utilizzando dei materiali granulari, secchi o semi secchi a seconda degli spessori necessari e la finitura con lastre di diversi spessori ingesso-fibrato.
Il granulato si stende sulla soletta, sia essa di calcestruzzo o di legno, si livella e si ricopre con delle lastre in gesso fibra opportunamente fissate in modo da creare una superficie perfettamente piana. Si continua con la tipologia di lavorazione necessaria, se previsto l'impianto di riscaldamento a pavimento si posizionano le tubazioni su pannelli porta tubo specifici, si copre con un ulteriore strato di gesso fibra e si può procedere alla posa delle piastrelle o alla posa del parquet, senza aspettare i lunghi tempi di asciugatura dei massetti tradizionali. In questo modo oltre ad alleggerire le strutture dell'immobile e accorciare i tempi di realizzazione, si possono aumentare i parametri di isolamento termo acustico delle costruzione aumentandone così le prestazioni energetiche.